Facebook punta al gaming su Messenger

facebook-messenger

Anche Facebook sembra essere sempre più interessata al settore del gaming online. E così, la società di Mark Zuckerberg, pare che stia lanciando su Messenger – la propria piattaforma di instant messaging, un nuovo servizio chiamato Instant Games, che permetterà agli utenti di poter disporre di giochi online molto più articolati e avvicinenti di quelli che sono attualmente disponibili.

Dunque, almeno a leggere le numerose indiscrezioni che nel corso degli ultimi giorni sono state pubblicate sui progetti del social network, sembra che il prossimo business di Facebook (o, meglio, uno dei prossimi business di Facebook!) sia proprio quello dei giochi online. Dagli Stati Uniti confermano infatti che la società di Menlo Park si stia preparando al lancio di una piattaforma dedicata al gaming, chiamata Instant Games, da integrare all’interno di Messenger, con lo scopo di sostituire i titoli che oggi giorno è possibile disporre nella chat di Facebook, e che risultano evidentemente essere troppo basilari e troppo poco avvicinenti per poter costituire un elemento di decisiva attrazione da parte dell’utenza. Se tutto verrà confermato, la novità non potrà che permettere a Facebook di incrementare la propria offerta pubblicitaria, aumentando i ricavi grazie agli acquisti in-app.

È sempre la stampa americana a ricordare come diverse software house abbiano inoltre già cominciato a lavorare al progetto, portandosi un pò più avanti rispetto alla concorrenza. Tra le principali software house, e tra i nomi più noti, c’è sicuramente quello di King, l’azienda nota in tutto il mondo per la saga di Candy Crush, e lo scorso anno oggetto di una interessante acquisizione da parte di Activision Blizzard. La società starebbe testando in Nuova Zelanda un gioco chiamato Shuffle Cats Mini, che potrebbe essere altresì uno dei primi titoli a disposizione nel nuovo corso dell’online gaming di Facebook.

È inoltre molto probabile, proseguono le indiscrezioni, che Facebook possa lanciare nel breve termine una sorta di kit di sviluppo per poter incentivare la realizzazione di nuovi giochi. Si inserisce sempre in tale ambito il lancio di Gameroom, una piattaforma per desktop che permette di giocare a videogiochi più complessi rispetto a quelli offerti su mobile.

Insomma, se tutto dovesse trovare conferma, presto il settore del gaming online si arricchirà di nuove proposte. E, considerato che dietro tali progetti c’è la lunga mano di Zuckerberg, siamo pronti a scommettere che le piattaforme in fase di lancio saranno in grado di catalizzare ben più di qualche sporadica attenzione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *