Poker online, inizio 2017 di forte cresciuta

6_facts_about_poker_online_terpercaya

Il primo mese del 2017 si è concluso con ottimi risultati per il gaming italiano e, in particolar modo, per il poker online. stando a quanto affermano gli ultimi dati ufficiali, infatti, i tournaments (MTT e Sit Lotteria e Sit and go tradizionali) avrebbero riscontrato un incremento della spesa del 24 per cento, passando da un volume di 7,1 milioni di euro conseguito nel primo mese del 2016 all’attuale volume di 8,8 milioni di euro, e rinvigorendo così la fiducia nei confronti di un settore che alcuni analisti pensavano stesse entrando in difficoltà. Continua a leggere

Continua a crescere il settore dei giochi online

online-gaming2

Continua a crescere con ritmi positivi il settore dei giochi online, che nel corso degli ultimi anni ha potuto assistere a un forte sviluppo di alcuni suoi comparti, come quello dei casino e del poker online. Una progressione dunque non recente, ma che nel 2016 ha visto registrare cifre record, tracciando un solco rispetto ai dati del precedente 2015: nell’esercizio in corso, infatti, la spesa complessiva che è stata registrata nei casino online è stata di circa 391 milioni di euro, in incremento del 35 per cento rispetto a quella che è stata rilevata nel corso dello stesso periodo dell’anno precedente. Continua a leggere

Giochi online, continua il dominio di Domus Bet

online-gaming2

Secondo quanto affermano i dati statistici sui flussi di giocate del mese di agosto, è Domus Bet l’operatore in grado di mietere i maggiori successi per quanto concerne gli incassi derivanti dal gaming online. Insomma, come era lecito attendersi, il casino online di Domus Bet sta continuando a battere il temo per gli incassi: a settembre sono stati resi noti i dati relativi agli incassi del mese di agosto, in cui le puntate dei giocatori hanno superato abbondantemente i 34 milioni di euro. Continua a leggere

Poker online italiano, dati da invertire nel prossimo futuro

arton23264

I nuovi dati forniti sul fronte della spesa sul poker online italiano non sono esattamente i migliori che è stato possibile rilevare nel corso degli ultimi anni, visto e considerato che nei primi 7 mesi del 2016 (cioè, dal 1 gennaio al 31 luglio), il margine lordo nel cash game online è stato pari a 43,2 milioni di euro, contro i 50,6 milioni di euro conseguiti nell’anno precedente, per una flessione del 14,6 per cento. Se a tali numeri si aggiungono quelli che testimoniano una flessione dell’1,1 per cento nel traffico dei tavoli di cash gambe, contro l’incremento in tutti gli altri principali mercati, ne deriva che l’attuale flessione è un fenomeno del tutto italiano, e che può essere più o meno facilmente invertita. Continua a leggere

Nuovi dati sulla crescita del gioco online

games-1363219_960_720

L’Osservatorio Gioco Online del politecnico di Milano ha recentemente diffuso alcuni dati che aggiornano le impressioni del business sul gioco online. Dati formulati in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e Sogei, e che riferiscono come lo scorso anno il mercato del gaming online sia incrementato del 13 per cento, con una spesa complessiva di 821 milioni di euro, pari al 4,8 per cento della spesa complessiva per i giochi con vincite in denaro (pertanto, sommatoria tra offline e online). Continua a leggere

Come cambia il mercato del “gioco” in Italia

4

Come cambia il mondo del “gioco” in Italia? A leggere l’identikit del giocatore italiano, tratteggiato dall’Osservatorio sul gioco online realizzato dal Politecnico di Milano, in collaborazione con Agenzia delle dogane e Monopoli e con Sogei, non vi sono dubbi: i giocatori sono sempre più «mobili», super-tecnologici, con una spiccata preferenza per casinò e scommesse e una spesa media, nel 65 per cento dei casi, inferiore ai 50 euro mensili. Continua a leggere

YouTube Gaming, novità per un crescente successo tra i videogiocatori

film-589491_960_720

YouTube Gaming, la piattaforma della società del gruppo Google (Alphabet) dedicata ai gamer di tutto il mondo, continua ad aggiornarsi per poter rendere il proprio servizio sempre più vicino alle esigenze dei videogiocatori che stanno arricchendo le proprie fila, e che amano condividere e commentare online le proprie gesta.

In realtà, ancor prima della piattaforma dedicata YouTube Gaming, da anni i videogiocatori ambiscono a una simile pratica. E così, nel corso dei tempi, YouTube si è arricchita di numerosissimi filmati che ritraevano gamer incalliti nel riprodurre le gesta dei propri alter ego ludici. Tuttavia, fino all’arrivo della nuova piattaforma Gaming, il caricamento delle sessioni di gioco avveniva ex post, e mai live. Dunque, nessuna possibilità di poter mostrare in diretta i propri progressi, come invece succede su Twitch. Continua a leggere

1 2